^ TORNA SU

Silimarina

Da Wikifarmaco.
Avvertenze.png
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.

Indice

[modifica] SPECIALITÀ

  • Legalon
    • compresse rivestite 70 mg
    • compresse rivestite 140 mg
    • granulato effervescente 200 mg
    • sciroppo 1%
  • Silimarin 30 compresse rivestite 200 mg

[modifica] MECCANISMO D’AZIONE

La Silimarina viene estratta dalla pianta officinale Sylibum Marianum ed è dotata di una spiccata attività antiepatotossica. La silimarina protegge e rigenera le cellule del fegato grazie ad un'azione stabilizzatrice sulle membrane delle cellule epatiche e sulle membrane interne degli organuli citoplasmatici, restaurando così le loro strutture alterate e riconducendo alla normalità le loro funzioni specifiche.

Nelle intossicazioni da etanolo, la silimarina si é dimostrata in grado di inibire la conversione dell’etanolo stesso ad acetaldeide.

Agenti tossici esogeni quali alcool e paracetamolo diminuiscono le concentrazioni endocellulari di glutatione, un antiossidante endogeno. La silimarina favorisce la sintesi fisiologica di glutatione, determinando così una maggior disponibilità di questa molecola per l’inattivazione degli agenti tossici stessi e dei loro metaboliti.

[modifica] INDICAZIONI

  • Trattamento delle intossicazioni da alcool etilico, psicofarmaci, antiblastici e paracetamolo.
  • Sostenere fisiologicamente il fegato in caso di uso prolungato di farmaci epatotossici
  • Cirrosi epatica o steatosi.
  • Epatiti acute, croniche e stati post-epatici

[modifica] CONTROINDICAZIONI

Ostruzione grave delle vie biliari.

[modifica] POSOLOGIA

Adulti: Iniziare con 200 mg x 2 volte al dì, dopo i pasti, per 4-6 settimane, continuare quindi con 200 mg al giorno. Tale terapia di mantenimento può essere continuata anche per lunghi periodi di tempo, secondo il giudizio del medico

[modifica] INTERAZIONI

Non sono note interazioni o incompatibilità con altri farmaci.

[modifica] GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

La silimarina é priva di effetto teratogeno; se ne sconsiglia tuttavia la somministrazione durante la gravidanza se non in casi di assoluta necessità.

[modifica] EFFETTI COLLATERALI

  • Occasionalmente la Silimarina può causare un modico effetto lassativo.

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti
Social