^ TORNA SU

Pramipexolo

Da Wikifarmaco.
Avvertenze.png
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.

Clicca su "►" per espandere:

Indice

[modifica] SPECIALITÀ

[modifica] STRUTTURA

Pramipexolo.jpg

[modifica] MECCANISMO D’AZIONE

La malattia di Parkinson insorge a causa della perdita delle cellule cerebrali producenti la dopamina.

Il Pramipexolo è un agonista non-ergot dei recettori dopaminergici D2/D3

[modifica] INDICAZIONI

  • trattamento del morbo di Parkinson nelle seguenti condizioni:
    • Trattamento iniziale in monoterapia, al fine di ritardare l'introduzione della levodopa.
    • In associazione con la levodopa, in stadi avanzati della malattia quando l’effetto della levodopa svanisce o diventa discontinuo ed insorgono fluttuazioni dell’effetto terapeutico (fluttuazioni di fine dose o “on/off”).


  • Trattamento sintomatico della Sindrome delle Gambe senza riposo idiopatica da moderata a grave con dosi fino a 0,54 mg di base (0,75 mg di sale)

[modifica] CONTROINDICAZIONI

[modifica] POSOLOGIA

1,05-3,3 mg/die

[modifica] AVVERTENZE

[modifica] INTERAZIONI

[modifica] EFFETTI COLLATERALI

  • improvvisa ed incontrollabile sonnolenza dose-correlata

[modifica] LINK CORRELATI

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti
Social