^ TORNA SU

Furosemide

Da Wikifarmaco.
Avvertenze.png
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.

Clicca su "►" per espandere:
Clicca su "►" per espandere:

Indice

[modifica] SPECIALITÀ

FUROSEMIDE:


FUROSEMIDE/TRIAMTERENE:


FUROSEMIDE/SPIRONOLATTONE:

[modifica] STRUTTURA

struttura sulfonamidica

Furosemide.jpg

[modifica] MECCANISMO D’AZIONE

Aumenta l'escrezione di acqua, sodio, cloruro, magnesio, calcio e potassio, inibendo il simporto Na+/K+/2Cl- nel tratto ascendente dell’ansa di Henle legandosi al sito del Cloro.


Meccanismo furosemide.jpg

[modifica] INDICAZIONI

  • Trattamento dell'ipertensione arteriosa.
  • Edema di genesi cardiaca, epatica o renale

[modifica] CONTROINDICAZIONI

  • Ipersensibilità al Furosemide. I pazienti con allergia ai sulfamidici (ad es. antibiotici sulfamidici o sulfaniluree) possono manifestare sensibilità crociata alla furosemide
  • Ipovolemia o disidratazione
  • Nell'insufficienza renale (oligo-anuria) che non risponde alla furosemide
  • Gravi deplezioni elettrolitiche (ipokaliemia, iponatriemia)
  • Primo trimestre di gravidanza e durante l’allattamento

[modifica] POSOLOGIA

Via orale:

  • Edemi: Per il trattamento degli edemi, nella maggioranza dei casi, è indicata la dose di 25-75mg da somministrarsi in unica volta, preferibilmente al mattino o comunque scegliendo l'ora più idonea in cui si desidera ottenere l'effetto. A seconda della risposta ottenuta la stessa dose può essere ripetuta a distanza di 4 ore. Qualora l'effetto saluretico non fosse sufficiente si consiglia di aumentare la posologia di 1-2 compresse ad intervalli di 4 ore, finché non si raggiunge l'effetto diuretico desiderato
  • Ipertensione: 25-75 mg distribuite nelle 24 ore. Aggiustare la dose in caso di somministrazione contemporanea di altri farmaci antiipertensivi per evitare cali eccessivi di pressione.

l'inizio d'azione del farmaco dopo somministrazione orale avviene dopo 30 minuti, il picco d'azione dopo 1-2 ore e la durata d'azione è di 6 ore.

[modifica] Emivita

60 minuti circa

[modifica] AVVERTENZE

  • è necessario assicurare il libero deflusso urinario (monitorare i pazienti con svuotamento vescicale alterato, iperplasia prostatica o stenosi dell’uretra).
  • monitorare la sodiemia, potassiemia e creatininemia, in particolare, nei pazienti ad elevato rischio di squilibrio elettrolitico.
  • si raccomanda dieta ricca di potassio (patate, banane, arance, pomodori, spinaci e frutta secca).

[modifica] INTERAZIONI

  • Aminoglicosidi: La furosemide può potenziare l’ototossicità degli aminoglicosidi
  • Cisplatino: La contemporanea somministrazione di furosemide e cisplatino comporta il rischio di effetti ototossici.
  • sucralfato: distanziare la somministrazione di almeno 2 ore, in quanto il sucralfato riduce l’assorbimento intestinale della furosemide, riducendone di conseguenza l’effetto.
  • Litio carbonato: La furosemide riduce l’eliminazione dei sali di litio e può causarne un aumento della concentrazione sierica, con conseguente aumento del rischio di tossicità di quest’ultimo compreso un aumentato rischio di effetti cardiotossici e neurotossici. Il Litio generalmente non deve essere somministrato insieme a un diuretico.
  • ACE inibitori e Antagonisti dell'angiotensina II: Ipotensione grave e compromissione della funzionalità renale, compresi casi di insufficienza renale, particolarmente in concomitanza con la prima somministrazione di un ACE-inibitore o di un antagonista dei recettori dell’angiotensina II o la prima volta che se ne aumentano le dosi. Si deve prendere in considerazione l’opportunità di sospendere provvisoriamente la somministrazione di furosemide o, quanto meno, di ridurne la dose 3 giorni prima dell’inizio del trattamento con un ACE-inibitore o con un antagonista dei recettori dell’angiotensina II o prima di aumentarne le dosi.
  • Acido acetilsalicilico e altri Salicilati: la furosemide ne aumenta la tossicità (la furosemide può aumentare l'esposizione sistemica dei salicilati per riduzione della clearance renale).

[modifica] EFFETTI COLLATERALI

  • Reazioni di ipersensibilità: I pazienti allergici ai sulfamidici possono sviluppare allergia crociata alla furosemide
  • Cardiovascolari: ipotensione ortostatica
  • Endocrino / Metabolico: iperglicemia (usare con cautela nei diabetici), iperuricemia e gotta, ipovolemia (disidratazione), iponatrinemia, ipocloremia, ipokaliemia, ipomagnesiemia, aumento del colesterolo, aumento dei trigliceridi, ipocalcemia (Furosemide aumenta l'escrezione urinaria di calcio).
  • Ototossicità: tinnito e disturbi dell’udito solitamente transitori, specialmente in pazienti con insufficienza renale o in caso di somministrazione endovenosa troppo rapida di furosemide o con la terapia concomitante con aminoglicosidi o con altri farmaci ototossici
  • Dermatologico: fotosensibilità, rash, prurito, dermatite esfoliativa (non comuni)
  • Ematologia: Anemia aplastica / emolitica, trombocitopenia o agranulocitosi .(molto rari)

[modifica] LINK CORRELATI

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti
Social