^ TORNA SU

Etinilestradiolo/Desogestrel

Da Wikifarmaco.
Avvertenze.png
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.

Clicca su "►" per espandere:

Indice

[modifica] SPECIALITÀ

Etinilestradiolo / Desogestrel

[modifica] STRUTTURA

[modifica] MECCANISMO D’AZIONE

Etinilestradiolo e’ un estrogeno largamento usato nei contraccettivi, in associazione di un progestinico, in questo caso il Desogestrel

Il ciclo mestruale e’ regolato dalla funzione dell’asse ipotalamo-ipofisi-ovaio. A livello dell’ipotalamo viene rilasciato in modo pulsatile il GnRH. Questo agisce sull’ipofisi inducendo la produzione ed il rilascio, sempre in modo pulsatile, delle gonadotropine (FSH ed LH), le quali vanno poi a stimolare la funzione delle ovaie:

  • L’FSH regola la crescita e la maturazione dei follicoli ovarici e la produzione di estrogeni da parte delle cellule della teca follicolare.
  • L’LH stimola la produzione di progesterone e Il pico di L’LH a meta’ ciclo stimola l'ovulazione.

La somministrazione dell’etinilestradiolo garantisce la contraccezione inibendo per un fenomeno di feedback negativo il rilascio del GnRH ipotalamico e di conseguenza anche delle gonadotropine ipofisarie prevenendo quindi il picco di LH fondamentale per l’ovulazione.

Desogestrel è un analogo sintetico del progesterone di terza generazione. Il Desogestrel possiede un'elevata efficacia progestinica e antigonadotropa e l'effetto contraccettivo e' raggiunto principalmente attraverso l'inibizione dell'ovulazione e nel rendere il muco cervicale piu’ denso impedendo il passaggio degli spermatozoi nell’utero

[modifica] INDICAZIONI

Contraccezione ormonale

[modifica] CONTROINDICAZIONI

I contraccettivi orali combinati non devono essere utilizzati nelle condizioni sotto elencate. Inoltre l’uso di un contraccettivo orale deve essere interrotto immediatamente in caso sopraggiunga una di queste situazioni:

  • Trombosi venosa in atto o in anamnesi (trombosi venosa profonda, embolia polmonare)
  • Trombosi arteriosa in atto o in anamnesi (ad es. accidente cerebrovascolare, infarto miocardico) oppure sintomi prodomici (ad es. angina pectoris e ischemia cerebrale transitoria)
  • Presenza di molteplici fattori di rischio gravi di trombosi:
    • Diabete mellito con sintomi vascolari
    • Grave ipertensione
    • Grave dislipoproteinemia
  • Fattori di predisposizione congenita o acquisita alla trombosi venosa o arteriosa, quali resistenza alla proteina C attivata, deficit di antitrombina III, deficit di proteina C, deficit di proteina S, iperomocisteinemia e anticorpi antifosfolipidi (anticorpi anticardiolipina, lupus anticoagulante).
  • Malattia epatica in atto o in anamnesi, fino a che i valori della funzionalità epatica non sono tornati normali
  • Neoplasie epatiche in atto o in anamnesi (benigni o maligni)
  • Neoplasia mammaria, accertata, pregressa o sospetta
  • Neoplasie maligne, accertate o sospette degli organi genitali steroido-dipendenti
  • Sanguinamento vaginale non diagnosticato
  • Storia di emicrania associata a sintomi neurologici focali
  • Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

[modifica] POSOLOGIA

  • Mercilon, Novynette, Planum, Practil e Securgin: Iniziare la prima compressa il primo giorno del ciclo mestruale. il blister contiene 21 compresse che coprono 21 giorni. Finito il blister, interrompere per 7 giorni poi iniziare con una nuova scatola. le mestruazioni in genere si presentano dopo 2-3 giorni dall’assunzione dell’ultima compressa e potrebbero essere ancora presenti al momento di iniziare la confezione successiva.
  • Dueva e Gracial: Iniziare con le compresse azzurre per 7 giorni e continuare con quelle bianche per altri 15 giorni. interrompere per 6 giorni poi iniziare con una nuova scatola. le mestruazioni in genere si presentano dopo 2-3 giorni dall’assunzione dell’ultima compressa e potrebbero essere ancora presenti al momento di iniziare la confezione successiva.
  • Lucille : Iniziare con le compresse gialle per 7 giorni, seguite da quelle rosse per 7 giorni, ed infine da quelle bianche per 7 giorni. Interrompere per 7 giorni, poi iniziare con una nuova scatola. le mestruazioni in genere si presentano dopo 2-3 giorni dall’assunzione dell’ultima compressa e potrebbero essere ancora presenti al momento di iniziare la confezione successiva.

[modifica] AVVERTENZE

[modifica] INTERAZIONI

[modifica] EFFETTI COLLATERALI

[modifica] LINK CORRELATI

  • [[]]

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti
Social