^ TORNA SU

Clozapina

Da Wikifarmaco.
Avvertenze.png
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.

Clicca su "►" per espandere:

Indice

[modifica] SPECIALITÀ

[modifica] STRUTTURA

è una dibenzodiazepina

Clozapina.jpg

[modifica] MECCANISMO D’AZIONE

Agisce come antagonista sui recettori dopaminergici D1 e D4 e su quelli serotoninergici 5-HT2. La sua azione antagonista coinvolge anche i recettori adrenergici, colinergici e istaminergici.

l'aspetto positivo di questo farmaco e' la capacità di esercitare l’effetto antipsicotico con un basso rischio di sintomi extrapiramidali e nessun rischio di iperprolattinemia

[modifica] INDICAZIONI

  • Trattamento dei pazienti schizofrenici che non rispondono ai trattamenti tradizionali.
  • Disturbo bipolare resistente al trattamento.
  • Pazienti aggressivi e violenti

[modifica] CONTROINDICAZIONI

Controindicato in caso di scompenso cardiaco per il rischio di associazione con miocardite

[modifica] POSOLOGIA

Il dosaggio deve essere determinato individualmente, per ogni paziente deve essere usata la dose minima efficace.

I valori medi di concentrazione plasmatica di clozapina, considerati clinicamente efficaci, sono di 350-450 ng/ml.

[modifica] METABOLISMO

Metaboliti: Norclozapina ancora farmacologicamente attivo, e altri invece inattivi

[modifica] AVVERTENZE

  • è indicata l’esecuzione dell’emocromo con formula leucocitaria prima dell’inizio del trattamento e una volta alla settimana

per i primi sei mesi, successivamente una volta al mese.

[modifica] INTERAZIONI

  • Farmaci che inibiscono il CYP1A2 tipo la fluvoxamina, aumentano le concentrazioni plasmatiche della clozapina.
  • Farmaci che inducono invece il CYP3A4 tipo la carbamazepina, ricucono le concentrazioni plasmatiche della clozapina

[modifica] EFFETTI COLLATERALI

  • Agranulocitosi (1%) (reazione avversa più grave)
  • Convulsioni
  • Sedazione
  • Sonnolenza
  • Effetti anticolinergici (Secchezza delle fauci, stipsi, ritenzione urinaria)
  • Diabete
  • Confusione mentale
  • Ipotensione, tachicardia e miocardite (soprattutto nei primi due mesi di trattamento)
  • Aumento ponderale

[modifica] LINK CORRELATI

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti
Social