^ TORNA SU

Biperidene

Da Wikifarmaco.
Avvertenze.png
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.

Clicca su "►" per espandere:

Indice

[modifica] SPECIALITÀ

  • Akineton 60CPR 2MG, 50CPR 4MG R.P., IM EV 5F 5MG 1ML

[modifica] STRUTTURA

Biperidene.jpg

[modifica] MECCANISMO D’AZIONE

è un Antagonista dei recettori muscarinici a livello centrale.

Riduce il tremore, la rigidità e la scialorrea (eccessiva salivazione), ma non la bradicinesia (Difficoltà ad iniziare un movimento) nei soggetti affetti dal morbo di Parkinson o da parkinsonismo dovuto a farmaci antipsicotici.

[modifica] INDICAZIONI

  • Trattamento coadiuvante del morbo di Parkinson
  • Viene usato anche per migliorare i segni di parkinsonismo dovuto ai neurolettici (Fenotiazinici)

[modifica] CONTROINDICAZIONI

  • Glaucoma
  • Pazienti con problema alla prostata, sennò non urinano più.
  • Gli Antimuscarinici favoriscono situazioni di confusione mentale o di demenza da deficit colinergico e quindi sono controindicati nei anziani e nei malati di Alzheimer.

[modifica] POSOLOGIA

Biperidene 2 mg : Iniziare con 1/2 compressa da 2mg due volte al giorno, aumentando piano piano sino a 3 compresse al giorno.

Si continuera' poi ad aumentare lentamente la dose finche' non si riesce piu' ad ottenere nessun miglioramento. Dopodiche' si riduce gradatamente la dose sino a che non si manifesta di nuovo un peggioramento dello stato morboso. La dose ottimale si trova pertanto fra quella massima raggiunta e la dose che aveva causato il nuovo peggioramento. Essa varia, a seconda del caso, da 1/2 compressa 3 volte al giorno sino a 2 compresse 5 volte al giorno.

Biperidene 4 mg R.P : in genere si inizia il trattamento con il Biperidene 2 mg aumentando gradualmente fino al raggiungimento del dosaggio piu' favorevole; quindi si passa alla somministrazione di Biperidene 4 MG R.P. La dose media e' di 1 - 2 fino a 3 compresse a rilascio prolungato da 4 mg distribuite nel corso della giornata.

Se i pazienti non soffrono di intensa scialorrea, il farmaco va somministrato dopo i pasti, altrimenti durante i pasti.

[modifica] AVVERTENZE

[modifica] INTERAZIONI

[modifica] EFFETTI COLLATERALI

  • Offuscamento della vista, midriasi , aumnto della pressione intraoculare
  • Stitichezza
  • Ritenzione urinaria
  • Sonnolenza e confusione mentale

[modifica] LINK CORRELATI

Parasimpaticolitici
Antimuscarinici‎ Antiasmatici/Broncopneumopatia cronica ostruttiva Ipratropio   Oxitropio
Broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) Aclidinio bromuro   Glicopirronio bromuro   Tiotropio
Antichinetosici‎ Scopolamina
Incontinenza urinaria‎ Fesoterodina   Ossibutinina   Propiverina   Solifenacina   Tolterodina   Trospium
Uso oftalmico Atropina   Ciclopentolato   Omatropina   Omatropina   Tropicamide
Spasmolitici‎ Cimetropio bromuro   Clidinio bromuro   Mebeverina   Octatropina metilbromuro   Otilonio bromuro   Pipetanato   Propantelina   Rociverina   Scopolamina-N-butilbromuro
Antiparkinsoniani Biperidene   Bornaprina   Metixene   Orfenadrina   Triesifenidile

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti
Social