^ TORNA SU

Atovaquone/Proguanile

Da Wikifarmaco.
Avvertenze.png
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.

Clicca su "►" per espandere:

Indice

[modifica] SPECIALITÀ

ATOVAQUONE/PROGUANILE:

[modifica] STRUTTURA

[modifica] MECCANISMO D’AZIONE

Atovaquone è un naftochinone, strutturalmente simile all'ubichinone (Coenzima Q), agisce inibendo la catena di trasporto degli elettroni a livello dei mitocondri dei parassiti protozoari. Il sito d’azione sembra essere il complesso citocromico bcl (complesso III). L’effetto metabolico finale di tale blocco é l' inibizione della replicazione degli acidi nucleici e della sintesi di ATP.

Il proguanile inibisce la diidrofolato reduttasi del parassita, quindi la formazione di tetraidrofolati necessari per la sintesi del DNA (blocca la replicazione).

[modifica] INDICAZIONI

  • Profilassi della malaria da Plasmodium falciparum.
  • Trattamento in fase acuta della malaria non complicata da Plasmodium falciparum.

[modifica] CONTROINDICAZIONI

  • Ipersensibilità all’atovaquone o al proguanile
  • pazienti con grave compromissione renale

[modifica] POSOLOGIA

Profilassi: iniziare due giorni prima della partenza, continuare durante tutto il periodo di permanenza, che non deve superare i 28 giorni e per altri 7 giorni dopo aver lasciato l’area endemica, prendendo una compressa al giorno durante un pasto ricco di grassi per garantire il massimo assorbimento

Trattamento:

  • Adulti, Quattro compresse (1000mg di Atovaquone e 400mg di proguanile) in un’unica somministrazione per tre giorni consecutivi.
  • Bambini
    • 11-20 kg, una compressa al giorno per tre giorni consecutivi.
    • 21-30 kg, due compresse al giorno in un’unica somministrazione per tre giorni consecutivi.
    • 31-40 kg, tre compresse al giorno in un’unica somministrazione per tre giorni consecutivi.
    • > 40 kg, la dose consigliata per gli adulti.

[modifica] AVVERTENZE

[modifica] INTERAZIONI

[modifica] EFFETTI COLLATERALI

i più comuni:

  • Rash cutaneo, Orticaria
  • Nausea, vomito
  • Dolore addominalee diarrea
  • Astenia
  • Cefalea
  • Afte
  • Tosse
  • Febbre
  • Anemia e neutropenia
  • Insonnia

[modifica] LINK CORRELATI

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti
Social