^ TORNA SU

Angioflux

Da Wikifarmaco.
Avvertenze.png
Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.

Indice

1 DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE

ANGIOFLUX “600 ULS/2 ML SOLUZIONE INIETTABILE”

ANGIOFLUX “250 ULS CAPSULE MOLLI”

2 COMPOSIZIONE

ANGIOFLUX 600 ULS/2 ml soluzione iniettabile

Una fiala contiene:

Principio attivo:


ANGIOFLUX 250 ULS capsule molli

Una capsula contiene:

Principio attivo:


Per gli eccipienti, vedere il foglio illustrativo.

3 FORMA FARMACEUTICA

  • Soluzione iniettabile
  • Capsule molli

4.1 INDICAZIONI

Ulcere venose croniche

4.2 POSOLOGIA

Capsule molli: 1 capsula 2 volte al dì, lontano dai pasti.

Fiale: 1 fiala al dì, per via i.m. od e.v.

Orientativamente si consiglia di iniziare la terapia con le fiale e, dopo 15-20 giorni, proseguire con le capsule per 30-40 giorni.

Il ciclo terapeutico completo va ripetuto almeno due volte l'anno. A giudizio del medico la posologia può essere variata in quantità e frequenza.

4.3 CONTROINDICAZIONI

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Trattandosi di una struttura molecolare simile a quella dell'eparina, non somministrare ANGIOFLUX nei pazienti ipersensibili all'eparina e agli eparinoidi. Diatesi emorragica.

4.4 AVVERTENZE E PRECAUZIONI

Il paziente deve consultare il proprio medico per essere istruito sulla più corretta modalità di somministrazione del farmaco.

In tutti i casi in cui sia in atto un trattamento con anticoagulanti è consigliabile controllare periodicamente i parametri emocoagulativi.

4.5 INTERAZIONI

Essendo il sulodexide una molecola eparino-simile può aumentare gli effetti anticoagulanti dell'eparina stessa e degli anticoagulanti orali se somministrato contemporaneamente.

4.6 GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Nelle donne in stato di gravidanza e nella primissima infanzia il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessità sotto il diretto controllo del medico.

Per motivi cautelativi, se ne sconsiglia l'uso in gravidanza anche se gli studi di tossicità fetale non hanno messo in evidenza effetti embrio-feto tossici.

4.7 EFFETTI SUL GUIDARE/USARE MACCHINARI

ANGIOFLUX non influisce sulla capacità di guidare veicoli o di usare macchinari.

4.8 EFFETTI INDESIDERATI

Segnalati occasionalmente:

Capsule molli: disturbi dell'apparato gastroenterico con nausea, vomito ed epigastralgie. Fiale: dolore, bruciore ed ematoma in sede di iniezione.

4.9 SOVRADOSAGGIO

L'incidente emorragico è l'unico effetto ottenibile da un sovradosaggio. In caso di emorragia occorre iniettare, come si usa nelle "emorragie epariniche", solfato di Protamina all'1% (3 ml i.v. = 30 mg).


DATA DI REVISIONE DEL TESTO: Settembre 2009 </div>

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti
Social