^ TORNA SU

Amoxicillina

Da Wikifarmaco.
Avvertenze.png
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.

Clicca su "►" per espandere:

Indice

[modifica] SPECIALITÀ

AMOXICILLINA

  • Velamox 12CPS 500MG, 12CPR DISP 1G, SOSPENSIONE
  • Zimox 12CPR SOLUB/MAST 500MG, 12CPR SOLUB/MAST 1G, 12CPR 1G, 12CPS 500MG, GOCCE, SOSP FL 250MG/5ML


AMOXICILLINA/ACIDO CLAVULONICO

[modifica] STRUTTURA

Amoxicillina.jpg

  • la struttura e' caratterizzata della presenza dell’anello beta-lattamico, legato ad un anello tiazolidinico.
  • idrossi derivato dell’ampicillina

[modifica] MECCANISMO D’AZIONE

Schema della formazione di legami crociati nella biosintesi della parete cellulare batterica.

E' un antibiotico beta-lattamico ad azione battericida tempo-dipendente. Agisce inibendo la sintesi della parete della cellula batterica .Infatti il peptidoglicano della parete cellulare batterica non essendo presente nelle cellule umane, rappresenta un bersaglio ideale per uccidere i batteri.

L'Amoxicillina agisce al terzo stadio del processo di formazione del peptidoglicano , impedendo la formazione dei legami crociati della parete cellulare.

La formazione di tali legami è catalizzata da un gruppo di enzimi i PBP (penicillin binding proteins) localizzati sulla faccia esterna della membrana.

I PBP rimuovono un residuo di D-alanina terminale dal pentapeptide, rilasciando energia che viene utilizzata per la formazione dei legami crociati nel peptidoglicano.

L'Amoxicillina inibisce le PBP mediante un meccanismo competitivo, perche somiglia al dimero D-ala D-ala.

Il legame betalattamico viene cosi scisso da parte dei PBP e l"amoxicillina scissa si fissa covalentemente all’enzima formando un complesso acil-enzima molto stabile.

Gli enzimi, così bloccati, non sono più in grado di catalizzare le reazioni di sintesi del peptidoglicano e il risultato finale e' una lisi della cellula batterica.

Inattivazione di una PBP transpeptidasica ad opera di un anello beta-lattamico.

[modifica] INDICAZIONI

Spettro d’azione ampio (Gram+ e Gram-); pero' e' resistente agli Pseudomonas, alcuni Proteus e Klebsielle.

Associato ad un inibitore delle beta-lattamasi (acido clavulanico) ha uno spettro più ampio che comprende anche Klebsiella, Proteus vulgaris, nonché ceppi di Staphylococcus e Moraxella produttori di beta-lattamasi.

  • infezioni delle alte e basse vie respiratorie
  • infezioni otomastoidee
  • infezioni dell`apparato uro-genitale
  • infezioni venereologiche
  • infezioni enteriche ed epato-biliari
  • salmonellosi
  • endocarditi
  • sepsi
  • infezioni chirurgiche
  • infezioni dermatologiche.

[modifica] CONTROINDICAZIONI

[modifica] POSOLOGIA

  • Adulti: 500mg 3 volte al giorno. Tale dose puo` essere raddoppiata a giudizio del medico nelle forme piu` gravi.

La durata del trattamento deve essere stabilita in rapporto all`evoluzione della forma infettiva. Come per ogni trattamento antibiotico sospendere la somministrazione non prima di 48 ore dopo lo sfebbramento e la guarigione clinica.

[modifica] AVVERTENZE

[modifica] INTERAZIONI

[modifica] EFFETTI COLLATERALI

[modifica] LINK CORRELATI



Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti
Social