^ TORNA SU

Salbutamolo/Ipratropio

Da Wikifarmaco.
(Reindirizzamento da Almeida)
Avvertenze.png
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.

Indice

[modifica] SPECIALITÀ

[modifica] STRUTTURA

[modifica] MECCANISMO D’AZIONE

Il Salbutamolo e l' Ipratropio sono due principi attivi che svolgono attività antibroncospastica con meccanismi diversi ma complementari con conseguente miglioramento dell'efficacia clinica:

Il Salbutamolo è un agonista selettivo dei recettori β2 di breve durata d’azione. I recettori β2 sono predominanti nella muscolatura liscia bronchiale. Legadosi selettivamente ai recettori β2 adrenergici nella muscolatura liscia bronchiale, il salbutamolo attiva l'adenilato ciclasi intracellulare, un enzima che catalizza la conversione di adenosina trifosfato (ATP) in adenosina monofosfato ciclica (cAMP).

L’aumento del cAMP determina:

  • Broncodilatazione: infatti l'cAMP catalizza l'attivazione di proteine-kinasi che determinano l'inibizione del rilascio degli ioni calcio dai depositi intracellulari, il sequestro del Ca2+ intracellulare e una riduzione dell'entrata di Ca2+, con conseguente rilasciamento della muscolatura liscia e quindi broncodilatazione
  • Inibizione del rilascio di mediatori flogogeni dai mastociti
  • Aumento della clearence mucociliare


L'ipratropio bromuro è un broncodilatatore che agisce localmente sulle vie respiratorie, rilassamento la muscolatura liscia bronchiale L'ipratropio bromuro blocca, con un meccanismo di tipo competitivo, i recettori muscarinici bronchiali (anticolinergico) impedendo, in tal modo, l'azione dell'acetilcolina. Esso svolge pertanto un'azione di tipo anticolinergico a livello bronchiale.

[modifica] INDICAZIONI

Trattamento dell'asma bronchiale e della broncopatia ostruttiva con componente asmatica; quando sia indicato associare un anticolinergico al ß-adrenergico.

[modifica] CONTROINDICAZIONI

  • Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno degli eccipienti del prodotto.
  • Cardiopatie gravi.
  • Glaucoma ad angolo chiuso, ipertrofia prostatica, ritenzione urinaria, occlusione intestinale.
  • Generalmente si sconsiglia l'impiego durante la gravidanza e l’allattamento

[modifica] POSOLOGIA

Uso per aerosol:

  • Adulti: Diluire 5 gocce con 2 ml di acqua distillata o soluzione fisiologica sterile. Durata della nebulizzazione: 10 - 15 minuti, da ripetere 2 - 3 volte al giorno.
  • Bambini: Dosi proporzionalmente ridotte, anche in funzione della sintomatologia.

[modifica] AVVERTENZE

Nei pazienti con malattie quali con disturbi cardiovascolari (coronaropatie, aritmie, ipertensione arteriosa) e nei pazienti affetti da glaucoma, ipertiroidismo, feocromocitoma, diabete e ipertrofia prostatica, il prodotto va utilizzato solo in caso di assoluta necessità e solo dopo attenta valutazione del rapporto rischio/beneficio.

[modifica] INTERAZIONI

  • Di norma i farmaci β2-agonisti ed i farmaci betabloccanti non selettivi, come il Propranololo, non devono essere prescritti contemporaneamente
  • Diuretici: Ipokaliemia (ipopotassiemia) anche grave può conseguire alla terapia con β2 Agonisti. I diuretici (esclusi quelli risparmiatori di potassio) possono potenziare l’ipokaliemia indotta dal salbutamolo.

[modifica] GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

  • Generalmente si sconsiglia l'impiego durante la gravidanza e l’allattamento

[modifica] EFFETTI COLLATERALI

  • Comuni: mal di testa, tosse e secchezza della bocca.
  • Meno comuni: irritazione locale, nervosismo, nausea, vertigine, tachicardia, palpitazioni, tremori muscolari e ritenzione urinaria.
  • Rari: rash cutaneo, reazioni di ipersensibilità, broncospasmo paradosso con aumento del respiro affannoso.
  • Molto Rari: aritmie cardiache, ischemia miocardica con dolore al petto (a causa diproblemi cardiaci come l’angina).

[modifica] LINK CORRELATI

Asma / Broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO)
Adrenergici β2-agonisti a breve durata d'azione Fenoterolo (Dosberotec)   Salbutamolo (Broncovaleas, Ventolin)   Terbutalina (Bricanyl)
β2-agonisti a lunga durata d'azione Clenbuterolo (Monores)   Formoterolo (Atimos, Eolus, Foradil...)   Salmeterolo (Salmetedur, Serevent)
β2-agonisti a durata d'azione ultra lunga Indacaterolo (Hirobriz Breezhaler, Onbrez Breezhaler)
Glucocorticoidi per uso inalatorio Beclometasone (Clenil, Becotide)   Budesonide (Miflo)   Ciclesonide (Alvesco)   Flunisolide (Assolid, Flunitop, Forbest, Lunibron, Nebulcort...)   Fluticasone (Flixotide, Fluspiral)   Mometasone (Asmanex)
Anticolinergici (antagonisti muscarinici) Aclidinio bromuro (Bretaris Genuair, Bretaris Genuair)   Glicopirronio bromuro (Enurev breezhaler, Seebri breezhaler, Tovanor breezhaler)   Ipratropio (Atem)   Oxitropio (Oxivent)   Tiotropio (Spiriva)
Stabilizzatori dei mastociti Cromoglicato (Lomudal)   Nedocromile (Tilade)
Anticorpi Anti-IgE Omalizumab (Xolair)
Derivati Xantinici Aminofillina   Bamifillina   Diprofillina   Doxofillina (Doxovent, Ansimar)   Teofillina (Tefamin, Respicur, Theodur)
Antagonisti dei leucotrieni Montelukast (Lukasm, Mintalos, Montegen, Singulair)   Zafirlukast (Accoleit)
Inibitori della fosfodiesterasi 4 Roflumilast (Daxas)
Combinazioni Glucocorticoidi + β2-agonisti a lunga durata d'azione Beclometasone/Formoterolo (Formodual, Foster, Inuver)   Budesonide/Formoterolo (Assieme, Sinestic, Symbicort)   Fluticasone/Formoterolo (Flutiformo)   Fluticasone/Salmeterolo (Aliflus, Seretide)
Glucocorticoidi + β2-agonisti a breve durata d'azione Beclometasone/Salbutamolo (Clenil compositum)   Salbutamolo/Flunisolide (Plenaer)
β2-agonisti a breve durata d'azione + Antagonisti muscarinici Fenoterolo/Ipratropio (Duovent)   Salbutamolo/Ipratropio (Almeida, Biwind, Breva, Naos)
β2-agonisti a durata d'azione ultra lunga + Antagonisti muscarinici Indacaterolo/Glicopirronio bromuro (Ultibro Breezhaler)

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti
Social