^ TORNA SU

Acido tauroursodesossicolico

Da Wikifarmaco.
Avvertenze.png
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.

Indice

[modifica] SPECIALITÀ

[modifica] STRUTTURA

Acido tauroursodesossicolico.jpg

[modifica] MECCANISMO D’AZIONE

L'acido tauroursodesossicolico (TUDCA) é un acido biliare presente fisiologicamente nella bile umana.

L'acido tauroursodesossicolico inibisce la sintesi del colesterolo attraverso la riduzione dell'attività enzimatica dell'idrossimetilglutaril coenzima A riduttasi epatica (HMG-CoA-reduttasi), ed è in grado di aumentare la capacità solubilizzante della bile, rendendola meno satura in colesterolo e più ricca di sali biliari idonei alla sua solubilizzazione, favorendo in questo modo una graduale dissoluzione dei calcoli contenenti colesterolo.

L'azione colelitolitica dell'acido tauroursodesossicolico si esplica soltanto nei casi di calcoli colesterolici non calcificati, radiotrasparenti, e detta azione è più lenta se i calcoli superano certe dimensioni (20-30 mm).

[modifica] INDICAZIONI

  • Calcolosi colesterinica: Bile sovrasatura in colesterolo, per opporsi alla formazione di calcoli di colesterolo o per realizzare condizioni idonee alla dissoluzione se sono già presenti calcoli radiotrasparenti.

[modifica] CONTROINDICAZIONI

  • Ipersensibilità al principio attivo, agli acidi biliari, o ad uno qualsiasi degli eccipienti.
  • Gravidanza
  • Presenza di ulcera gastrica o duodenale in fase attiva.
  • Infiammazione acuta della colecisti o delle vie biliari
  • Ostruzione del coledoco
  • Coliche biliari frequenti
  • Calcoli calcificati radio-opachi
  • Ridotta motilità della colecisti
  • pancreatite da calcoli biliari.

[modifica] POSOLOGIA

La posologia suggerita è di 5-10 mg/kg/giorno; nella maggior parte dei casi la posologia giornaliera risulta compresa tra 250 e 750 mg, in dosi frazionate, dopo i pasti.

è opportuno verificare l'efficacia del medicamento mediante esami ecografici ogni 3-6 mesi ed eventualmente con esami colecistografici.

[modifica] AVVERTENZE

[modifica] INTERAZIONI

  • colestiramina, colestipol, antiacidi contenenti idrossido di alluminio e/o smectite (ossido di alluminio): inibiscono l'assorbimento intestinale degli acidi biliari, evitare l'uso concomitante.
  • Gli ormoni estrogeni e i farmaci ipocolesterolemizzanti, come il clofibrato possono favorire la litiasi biliare ed avere un effetto contrario all’ azione dell’ acido ursodesossicolico per la dissoluzione dei calcoli

[modifica] EFFETTI COLLATERALI

La tollerabilità del farmaco alle dosi consigliate è di norma buona. Solo occasionalmente sono state riscontrate irregolarità dell'alvo, che generalmente scompaiono proseguendo il trattamento. Raramente possono verificarsi nausea, vomito, feci liquide.

In pazienti trattati con acido ursodesossicolico sono stati riportati casi di calcificazione dei calcoli biliari.

[modifica] LINK CORRELATI



Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti
Social